Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Caro Associato,

è con grande piacere che condividiamo la nuova iniziativa di UPEL.
Da oggi UPEL si dota di una sezione interamente dedicata alla CULTURA.
I nostri Comuni nascondono ricchezze inimmaginabili, molte delle quali sconosciute ai più e ancora da scoprire.
L’obiettivo è di condividere la loro bellezza.

Mai come in questo momento ne abbiamo bisogno: la bellezza scritta nell’universo e quella del nostro patrimonio culturale, l’eredità del passato che ha reso nota l’Italia in tutto il mondo come il Paese delle meraviglie o il Belpaese.

Un progetto che mira alla valorizzazione dei nostri beni, promuovendone la conoscenza e facendoli rivivere attraverso gli aspetti più importanti della società e del territorio alla ricerca delle origini storiche e culturali, e rendendoli sempre più attrattivi per le nuove generazioni, affinché il futuro incontri il passato.

Quest’anno abbiamo l’occasione di leggere la nostra storia attraverso le tracce del passato, cristallizzate in modo indelebile sul nostro territorio, prima ancora che sulle pagine dei libri di storia.
Un patrimonio che non smetterà mai di stupire, fonte di vita e di ispirazione per tutti, che ha reso immortali i grandi del passato e che renderà un po’ immortali tutti noi, seppur all’indietro.
Sarà un viaggio sorprendente di scoperte inaspettate, che nemmeno il distanziamento sociale potrà ostacolare, e che anzi sarà favorito dall’esigenza diffusa di evitare i luoghi più conosciuti e più affollati, alla scoperta della “vacanza della porta accanto”, del parco, del museo o del sito a poche decine di chilometri da casa, le cui visite sono sempre state rimandate per mete più esotiche.

La nostra sfida non finisce qui.
Non solo valorizzazione, ma anche tutela del patrimonio.
Attraverso la valorizzazione avremo la possibilità non soltanto di approfondire la conoscenza di beni già noti, a partire da quelli inseriti nella lista UNESCO, di cui l’Italia, insieme alla Cina, detiene il maggior numero al mondo, ma altresì di individuare quelli meno conosciuti, con l’ambizione di promuoverne la tutela e la conservazione per fini di pubblica fruizione.

Un’iniziativa, la nostra, da coltivare con il contributo di tutti, appassionati di arte, storia, fotografia, ma soprattutto amanti del nostro territorio e di tutta l’Italia.
L’invito è di condividere idee, immagini e contenuti, costruendo e arricchendo la sezione UPEL CULTURA: una pagina bianca da scrivere tutti insieme!

Bandi a sostegno della cultura

Avv. Giorgia Colombo

Coordinatore Scientifico di UPEL Cultura