Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Il piano delle attività di supporto ai Comuni e agli Ambiti sociali

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nasce, grazie ai fondi europei del programma Next Generation EU (NGEU), come risposta a quattro sfide economico-sociali, particolarmente rilevanti in tempi di crisi pandemica da Covid-19; tali obiettivi possono essere sintetizzati come segue:

  • Migliorare la resilienza e la capacità di ripresa dell’Italia
  • Ridurre l’impatto economico e sociale della pandemia da Covid-19
  • Sostenere la transizione verde e la transizione digitale
  • Innalzare il potenziale di crescita dell’economia e creare occupazione.

In questo quadro, lo scorso 9 dicembre è stato reso pubblico il Piano Operativo per la presentazione da parte degli Ambiti Sociali Territoriali delle proposte di adesione alle progettualità relativamente ad una delle 6 Missioni del PNRR, ovvero la numero 5 (Inclusione e coesione sociale).

Nei prossimi mesi è richiesto uno sforzo nella progettazione da parte degli Ambiti Territoriali, soprattutto nella componente relativa a ”Servizi Sociali, disabilità e marginalità sociale”, sforzo che diventa particolarmente rilevante nella misura in cui esiste un numero massimo di progetti finanziabili. Diventa quindi essenziale costruire un progetto competitivo e di elevata qualità.

Nella giornata formativa del 13 gennaio scorso, relativa a La to do list negli Ambiti Territoriali Sociali per acquisire i fondi del PNRR, si sono presentate le attività che UPEL Welfare intende offrire.

L’obiettivo della proposta di UPEL Welfare è offrire ai comuni e agli ambiti sociali attività e strumenti di formazione, assistenza tecnica, e service, per rafforzare e affiancare gli operatori degli Ambiti Sociali Territoriali in tutte le attività connesse, dalla progettazione alla rendicontazione, per consentire la gestione autonoma o assistita di progetti di successo sulla missione 5 del PNRR.

Si propongono le seguenti attività:

Corso di formazione sulla progettazione sociale nell’ambito della missione 5C2 del PNRR

DIREZIONE SCIENTIFICA E DOCENZA
Dott.ssa Nicoletta Baracchini

Direttore scientifico di UPEL WELFARE – Direttore generale Fondazione territori sociali Alta Valdelsa.

DOCENTI
Dott. Emilio Gregori
Partner di Synergia, è esperto di metodologia della ricerca sociale e docente di statistica all’Università Bocconi di Milano. Vanta esperienza pluriennale nel campo della progettazione su fondi europei ed è stato coordinatore scientifico di diversi progetti finanziati dalla Commissione europea. É consulente per diversi comuni e Ambiti territoriali per la realizzazione degli obiettivi del Piano di Zona, definizione di procedure amministrative ed elaborazione bandi di gara e capitolati speciali di appalto per l’affidamento dei servizi connessi alla programmazione dei servizi di Welfare di zona; predisposizione degli strumenti per le attività di monitoraggio e di rendicontazione, supervisione dell’aggiornamento, analisi normativa comunitaria, nazionale e regionale, con il fine di predisporre documenti e/o progetti volti a reperire risorse esterne di finanziamento.

Dott. Giovanni Viganò
Partner di Synergia e Docente di Quantitative Methods for Social Sciences presso l’Università L. Bocconi Milano, da anni è consulente per diversi network Europei sulla salute mentale per l’accesso ai fondi della Commissione Europea. Ha più di 15 anni di esperienza nell’ambito del supporto strategico agli enti pubblici per la programmazione delle politiche sociali e socio-sanitarie sia a livello nazionale che nell’ambito dei progetti europei di cui ha curato il coordinamento. É  inoltre consulente alla programmazione degli interventi e delle politiche sociali a livello comunale e di Ambito sociale, tra cui supporto a coprogettazione e co-programmazione, definizione procedure amministrative ed elaborazione bandi di gara e capitolati speciali di appalto per l’affidamento dei servizi connessi alla programmazione dei servizi di Welfare di zona.

Dott.ssa Arianna Zanon
Ricercatrice di Synergia, esperta/laureata in programmazione e gestione delle Politiche e dei Servizi sociali. È consulente per l’Ufficio di Piano di diversi Ambiti Territoriali lombardi e offre supporto alle attività di programmazione e progettazione degli interventi e delle politiche sociali e di welfare, tra cui organizzazione e gestione dei tavoli di co-programmazione, rappresentanza dell’Ufficio di Piano nelle Cabine di Regia a vario titolo convocate, cura dei rapporti tra Ufficio di Piano, tavolo tecnico e stakeholder del territorio per la definizione degli obiettivi di programmazione d’Ambito e sovra Ambito.

STRUTTURA
n. 15 ore così distribuite:
• 1ᵃ giornata – 14 febbraio 2022 dalle ore 9.00 alle 13.30
• 2ᵃ giornata – 17 febbraio 2022 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00
• 3ᵃ giornata – 3 marzo 2022* dalle ore 9.00 alle 13.30 (*data da confermare – conseguente alla pubblicazione del bando ministeriale)

COME PARTECIPARE
In seguito all’iscrizione, si riceverà via email il collegamento di partecipazione.
Il corso di terrà in modalità webmeeting, che consente interazione diretta tra docenti e partecipanti. È consigliato (non obbligatorio) il possesso di webcam e microfono. Resta la possibilità di porre domande tramite chat.

OBIETTIVI
Il corso intende fornire ai partecipanti le conoscenze teoriche e le competenze pratico-operative necessarie per candidare progetti nell’ambito della missione 5C2 del PNRR.

PROGRAMMA
1ᵃ giornata – 14 febbraio 2022 dalle ore 9.00 alle 13.30
Docenti: Nicoletta Baracchini, Emilio Gregori

• Modulo 1: Introduzione al PNRR e alle opportunità di finanziamento per gli Ambiti Territoriali
– Il PNRR e le sue 6 missioni
– Missione 5 e le 3 componenti
– La sottocomponente “Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale”: le linee di investimento e le riforme
• Modulo 2: Elaborazione di una “Concept Note” di progetto
– Individuazione e definizione di un’idea progettuale idonea
– Identificazione delle caratteristiche di un progetto rilevante
– Impostazione delle attività di progetto (e.g. attività pilota, azioni chiave, impatto atteso, valutazione e divulgazione dei risultati)
• Esercitazione

2ᵃ giornata – 17 febbraio 2022 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Docenti: Giovanni Viganò, Arianna Zanon

• Modulo 3: costruire un efficace “Logical Framework” per la progettazione
– Assegnazione di ruoli e competenze in un gruppo di lavoro
– Organizzazione e suddivisione del tempo di lavoro
– Distribuzione di attività ed allocazione del budget di progetto
– Selezione degli indicatori
• Esercitazione
• Modulo 4: la logica di rendicontazione delle spese (parte teorica)
– Il punto di partenza: le voci del piano finanziario approvato
– I principi dell’ammissibilità dei costi: tipologia e modalità di rendicontazione
– L’attenzione all’evidenza di spesa: documentazione richiesta e strumenti per la rendicontazione

3ᵃ giornata – 3 marzo 2022* dalle ore 9.00 alle 13.30 (*data da confermare – conseguente alla pubblicazione del bando ministeriale)
Docenti: Nicoletta Baracchini, Emilio Gregori

• Modulo 5: candidare i progetti sulla base del bando ministeriale
– Analisi del bando per la procedura di selezione non competitiva
– Requisiti e aspetti formali da rispettare per la presentazione della candidatura
– Vincoli qualitativi e quantitativi per l’ammissibilità dei progetti
– La cantierabilità dei progetti nel rispetto delle tempistiche e stati di avanzamento
– Le possibili forme di gestione dei progetti candidati
– I vincoli, le priorità e le linee di indirizzo da utilizzare per la progettazione nelle diverse linee di attività
a.      Le indicazioni alla progettazione fornite dal piano sociale nazionale 2021-2023
b.      Il progetto PIPPI per orientare la progettazione
c.      Le linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta
d.      I progetti di legge in materia di disabilità e non autosufficienza

QUOTE D’ISCRIZIONE AL CORSO COMPLETO (N. 3 GIORNATE)
• Enti Associati: la quota di partecipazione al corso (n. 3 giornate) è di € 100,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Enti non Associati: la quota di partecipazione al corso (n. 3 giornate) è di € 200,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione al corso (n. 3 giornate) è di € 244,00 a persona (€ 200,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

• Il codice CIG, se previsto, dovrà essere inserito in fase di iscrizione, oppure trasmesso con determina.
• Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, si prega di inviare disdetta entro e non oltre venerdì 11 febbraio all’indirizzo formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

PER ISCRIZIONI
Vai alla pagina web del corso.

LaPP sulla progettazione nelle diverse linee tematiche

L’obiettivo dei laboratori di pratica professionale è quello di condividere e approfondire tra progettisti i materiali e la documentazione di orientamento alla progettazione nella specifica area di interesse.
I Laboratori, inoltre, per la loro metodologia interattiva e pratico operativa, costituiscono il luogo ideale per favorire gli scambi e le sinergie tra pari, e offrono una concreta opportunità di apprendimento secondo il principio del learning by doing.
Sono previsti n. 7 LaPP monotematici, corrispondenti alle diverse linee di progettazione:

  1. Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini
  2. Autonomia degli anziani non autosufficienti
  3. Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione
  4. Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali
  5. Percorsi di autonomia per persone con disabilità: Progetto individualizzato; Abitazione; Lavoro
  6. Housing first
  7. Stazioni di posta

In previsione (da confermare – conseguente alla pubblicazione della piattaforma ministeriale):

  • LaPP sulla piattaforma ministeriale per la gestione dei progetti 
  • LaPP sulla rendicontazione delle spese (parte pratico-operativa del modulo 4)

QUOTE D’ISCRIZIONE (PACCHETTO COMPLETO DA N. 7 LaPP)
• Enti Associati: la quota di partecipazione (pacchetto completo da n. 7 LaPP) è di € 75,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Enti non Associati: la quota di partecipazione (pacchetto completo da n. 7 LaPPP) è di € 150,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione (pacchetto completo da n. 7 LaPP) è di € 183,00 a persona (€ 150,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

QUOTE D’ISCRIZIONE (SINGOLO DA N. 1 LaPP)
• Enti Associati: la quota di partecipazione (singolo da n. 1 LaPP) è di € 20,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Enti non Associati: la quota di partecipazione (singolo da n. 1 LaPP) è di € 40,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione (pacchetto completo di n. 7 LaPP) è di € 48,80 a persona (€ 40,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

• Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio dei LaPP, all’indirizzo mail: upel@upel.va.it
• Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

PER ISCRIZIONI
Inviare una e-mail a formazione@upel.va.it.

Sportello di consulenza sulla progettazione e rendicontazione

Uno dei servizi più apprezzato in UPEL è lo sportello, luogo di formazione consulenziale individualizzata, dove il docente o l’esperto risponde a specifiche richieste e quesiti di un singolo o un piccolo gruppo. Questo servizio risulta particolarmente adatto a supportare gli enti nella progettazione del PNRR.
Potrà essere richiesta l’attivazione di pacchetti da minimo 5 sportelli a distanza (della durata di 30 minuti ciascuno) per il supporto individualizzato alla preparazione, revisione e affinamento degli strumenti della progettazione (concept note, logical framework, budget di progetto, ecc.).

QUOTE (PACCHETTO DA N. 5 SPORTELLI)
• Enti Associati: la quota per un pacchetto da n. 5 sportelli è di € 100,00 (+ IVA 22% in regime di split payment)
• Enti non Associati: la quota per un pacchetto da n. 5 sportelli è di € 250,00 (+ IVA 22% in regime di split payment)
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota per un pacchetto da n. 5 sportelli è di € 305,00 (€ 250,00 + IVA 22%)

• Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio dello sportello, all’indirizzo mail: upel@upel.va.it
• Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

PER PRENOTAZIONI
Per prenotare un appuntamento gli enti dovranno inviare una e-mail a upel@upel.va.it, unitamente alla presentazione del quesito/argomento.
Con la conferma da parte della segreteria UPEL, si riceverà una e-mail che contiene il collegamento per partecipare allo sportello.

In caso di impossibilità a partecipare, si prega di inviare disdetta entro il giorno precedente lo sportello.
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito del costo dell’esperto.

Servizi di supporto alla stesura dei progetti - Attività di tutoraggio

Per chi ha frequentato il corso e/o i LaPP si propone l’attivazione di un pacchetto di sessioni di tutoraggio a distanza riservato agli operatori incaricati della progettazione. Numero e durata delle sessioni di tutoraggio saranno concordati con l’ente, in base al fabbisogno.

Comunità di pratica tra progettisti e rendicontatori

È prevista la creazione di un luogo di incontro periodico e di scambio di buone prassi tra coloro che più da vicino si occupano della progettazione e della rendicontazione. Il gruppo verrà in parte animato da facilitatori esperti della materia e favorirà momenti di autoformazione tra pari.