Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Dimore signorili

Oltre a Villa Borsani Scalabrino e al Palazzo del Seprio, Mozzate ospita ulteriori dimore signorili, testimonianze del ricco passato del comune. La storia del paese, infatti, fu a lungo connessa con grandi famiglie. Entrambe le ville sono proprietà privata e non visitabili.

   Villa Cornaggia Medici

Nel centro di Mozzate, circondata da un vasto giardino all’inglese, si trova Villa Cornaggia Medici, ex residenza della famiglia Castiglioni. Un primo nucleo della dimora risale al XVI secolo, forse sui resti di un antico castrum romano. La residenza attuale è stata edificata tra Settecento e Ottocento.

Appena fuori dal complesso si trova la chiesetta di san Bartolomeo, la cui fondazione risale al XIV secolo. Una prima cappella dedicata al santo sorse infatti sul finire del Trecento sotto il patronato della famiglia Maineri. Il piccolo edificio, consacrato nel 1642, passò in seguito ai Castiglioni. Sotto la famiglia la cappella divenne abbazia e subì le prime modifiche. Ulteriori interventi si ebbero nel 1925, quando la chiesetta passò alla famiglia Cornaggia Medici di Merone.
Oggi in stile barocco, si presenta con una piccola aula unica, presbiterio quadrato e campanile lombardo. Peculiare la facciata a vela, con un frontone semicurvo sovrastato da un elaborato timpano con volute, rientranze e la parte centrale rialzata ad ellisse.

   Villa Giussani Merlini

Nella frazione di San Martino si colloca Villa Giussani Merlini. Nato come castello della famiglia Castiglioni, la residenza fu trasformata in villa nel corso del Settecento.
Rimaneggiata nel corso degli anni, la dimora è composta dall’unione di più corpi di fabbrica, con doppio cortile ed affaccio sul vasto parco. Dell’antico maniero restano il fossato e una torretta.

©Riproduzione riservata