Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Palazzo Visconteo

Oltre al Castello, ai Visconti di Besnate si deve il Palazzo Visconteo, costruito nel 1551 come sede del potere e nuovo luogo di residenza.
Voluto da Ercole I Visconti, questore del Magistrato Straordinario di Milano, si colloca nel centro del paese.
Dopo l’estinzione del ramo besnatese, il Palazzo divenne residenza privata fino al 1952, quando fu acquistato dal Comune. Dopo i restauri negli anni Ottanta, è oggi adibito a sede del municipio.

Eretto nel momento di massimo splendore della famiglia besnatese, il Palazzo era un tempo affiancato da un vasto parco. Esternamente, nonostante le modifiche, è riconoscibile la struttura originaria, col porticato e la torre.
Sulla facciata principale una lapide ricorda il 1551, ovvero l’anno della costruzione.
Il salone al pianterreno conserva affreschi nella volta, di cui non si conosce l’autore né la datazione, mentre nel piazzale antistante si trova un antico pozzo in marmo col biscione visconteo.

©Riproduzione riservata