Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Titoli edilizi e convenzioni urbanistiche dopo le leggi di semplificazione e la giurisprudenza recente – Emanuele Boscolo

Questo webinar è terminato

Con il Patrocinio di

Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Varese

Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Varese

CREDITI FORMATIVI
 Architetti: sono stati riconosciuti n. 3 CFP dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Varese.
Geometri: sono stati riconosciuti n. 3 CFP dal Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Varese.
• Ingegneri: sono stati riconosciuti n. 3 CFP dal Consiglio Nazionale Ingegneri.
• Periti Industriali: sono stati riconosciuti i CFP dall’Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Como.

DOCENTE
Prof. Avv. Emanuele Boscolo
Professore ordinario di diritto amministrativo Università degli Studi dell’Insubria – Dipartimento di Diritto, Economia e Culture; Direttivo Associazione Italiana di Diritto Urbanistico – Autore di monografie e di contributi scientifici in tema di governo del territorio – Avvocato amministrativista e co-estensore di piani urbanistici e territoriali.

OBIETTIVI
Il Corso si prefigge l’obiettivo di fornire, anche grazie al metodo seminariale e alla possibilità per i partecipanti di presentare quesiti su casi pratici, un quadro aggiornato sulla disciplina dei titoli edilizi, ridisegnata nel 2016 e oggetto di rilevanti interventi di semplificazione nel 2020 e 2021, e delle convenzioni urbanistiche, del pari oggetto di revisioni giurisprudenziali. Entrambi gli argomenti si pongono a cavallo tra il diritto amministrativo (del quale costituiscono alcune tra le principali figure applicative (sul calco della teorica del provvedimento e degli accordo pubblico-privato) e diritto urbanistico (del quale costituiscono le figure riassuntive). Saranno oggetto di esame le diverse tipologie di titoli correlate alle diverse forme di trasformazione e di ciascuna verranno esaminati i correlativi schemi procedurali. Rispetto alle convenzioni si farà luce sulla fase di negoziazione (oggetto di sempre più approfondite trattazioni nella legislazione regionale) e sui problemi che pongono l’inadempimento della parte privata, la scadenza e la rinegoziazione (nella prospettiva del privato e dell’amministrazione). Anche rispetto a questo tema verranno approfonditi gli spunti innovativi ritraibili dalla giurisprudenza più recente.
Verrà riservato, come detto, ampio spazio alle domande e alla presentazione di casi pratici, anche per operare un confronto tra le diverse esperienze regionali.

PROGRAMMA
I titoli edilizi
• Edilizia libera
• CIL e CILA
• SCIA (ordinaria e alternativa)
• Permesso di costruire (ordinario, convenzionato, in deroga)
• Poteri di controllo dell’amministrazione: istruttoria e procedimento
• Autoresponsabilità del privato: attestazioni, asseverazioni
• Silenzio-assenso e silenzio-rifiuto: rimedi e responsabilità
• Danno da ritardo
• Autotutela e vigilanza
• Terzi danneggiati: accesso, esposti e vicinitas
• Giurisprudenza recente

Le convenzioni: natura e forma
dal paradigma lottizzatorio, ai programmi complessi e alle figure rigenerative 
• Negoziazione e procedimento
• Contenuti caratteristici e modellistica innovativa
• Standard, cessioni, scomputi e compensazioni
• Garanzie
• Stabilità e revisione
• Inadempimenti e azioni a tutela dell’interesse pubblico
• Scadenza, proroghe, rinegoziazione e ius variandi
• Contenzioso e responsabilità
• Giurisprudenza recente
• Le esperienze regionali: i modelli più avanzati

Esame domande e casi pratici.

Iscrizioni

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

Come partecipare - Info utili

Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.

  • Il webinar si svolgerà tramite la piattaforma GoToWebinar
  • È possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a webinar1@upel.va.it
  • Durante il webinar, l’interazione sarà consentita tramite chat
  • Attestato di frequenza, documentazione e registrazione della lezione (ove consentito) saranno disponibili, successivamente al webinar, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti tecnici minimi
 connessione internet stabile
 casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto.
Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store. È possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS.

QUOTE D’ISCRIZIONE
• Enti Associati: la partecipazione è GRATUITA.
• Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 35,00 (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 42,70 (€ 35,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, si prega di inviare disdetta entro e non oltre 3 giorni dall’evento all’indirizzo formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it