Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

LIVE Gli appalti pubblici dopo il Decreto Semplificazioni: questioni aperte e aspetti operativi – Alessandro Massari

Questo webinar è terminato

DOCENTE
Avv. Alessandro Massari
Avvocato specializzato in appalti pubblici, Direttore delle Riviste Appalti&Contratti on line e mensile e Public Utilities, autore di monografie, consulente di primari enti pubblici.

STRUTTURA
18 novembre 2020
dalle ore 9.30 alle ore 12.30

CREDITI FORMATIVI
ARCHITETTI
: sono stati concessi n. 3 crediti formativi al Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori;
INGEGNERI: sono stati concessi n. 3 crediti formativi al Consiglio Nazionale degli Ingegneri – codice evento 20p05240;
GEOMETRI: sono stati concessi i crediti formativi dal Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Varese;
PERITI INDUSTRIALI: sono stati concessi i crediti formativi dall’Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Como.

PROGRAMMA
Il Decreto “Semplificazioni”: linee portanti e innovazioni nel regime speciale transitorio.

  • Il Decreto Legge n. 76/2020: linee portanti eratioispiratrice.
  • Il regime transitorio fino al 31 dicembre 2021.
  • Le norme acceleratorie, i termini per l’affidamento, la stipula e l’esecuzione: la rilevanza dell’interesse nazionale, le responsabilità del RUP e le conseguenze per gli operatori economici in caso di violazione.
  • Le modifiche al Decreto “sblocca-cantieri” (D.L. n. 32/2019, convertito in Legge n. 55/2019) e la proroga fino al 31 dicembre 2021 di alcune disposizioni.

Le procedure sotto-soglia nel regime transitorio fino al 31 dicembre 2021.

  • Il quadro normativo: le norme del Decreto, le disposizioni del Codice applicabili, le Linee guida ANAC
  • L’aggiornamento dei regolamenti interni sotto-soglia.
  • La questione dei termini di espletamento delle procedure: il dies a quo e il dies ad quem.
  • La questione dell’autovincolo a procedure più concorrenziali: le procedure “ordinarie” e gli aspetti peculiari rispetto alle procedure negoziate di tipo aperto.
  • Gli affidamenti diretti infra 150.000 euro per i lavori e infra 75.000 euro per servizi e forniture
  • Le novità introdotte in sede di conversione per servizi e forniture e le questioni di diritto intertemporale.
  • La determina unica semplificata aggiornata al Decreto: esame di uno schema di atto-tipo.
  • L’esonero della garanzia provvisoria
  • La stipula del contratto e l’esecuzione anticipata nelle more della verifica dei requisiti
  • Le procedure negoziate per servizi e forniture da 75.000 euro e lavori da 150.000 euro, fino a infra soglia comunitaria.
  • Il principio di rotazione degli inviti e il nuovo riferimento alla “differenziazione territoriale degli invitati”.
  • L’avviso di avvio della procedura negoziata: natura e aspetti operativi
  • L’esonero della garanzia provvisoria
  • I criteri di aggiudicazione dopo la legge di conversione
  • Il nuovo regime delle offerte anomale.
  • Le indagini di mercato: modalità operative nel regime transitorio
  • Gli elenchi aperti
  • Esame di uno schema tipo di disciplinare

Le procedure di aggiudicazione di rilievo comunitario.

  • Le procedure “ordinarie” e la possibilità di deroga alle disposizioni del Codice.
  • Le procedure negoziate senza bando per ragioni di urgenza.
  • Le procedure “in deroga” per i settori strategici.
  • Il sopralluogo “strettamente necessario”.
  • La riduzione dei termini per ragioni di urgenza e la deroga all’obbligo della motivazione.
  • Le modifiche all’art. 80 del Codice: il ritorno dell’esclusione per irregolarità anche non definitivamente accertate.
  • Le modifiche all’art. 83 del Codice sulla copertura assicurativa quale requisito speciale.
  • Gli aggiornamenti da apportare al disciplinare di gara.
  • Le verifiche antimafia e i protocolli di legalità: le modifiche al Codice antimafia.

La fase di esecuzione: profili essenziali.

  • La consegna in via di urgenza e la deroga all’art. 32, comma 8, del Codice dei contratti.
  • La nuova disciplina della sospensione dell’esecuzione dell’opera pubblica.
  • Il Collegio consultivo tecnico: costituzione obbligatoria e facoltativa.
  • Le norme acceleratorie per i lavori e il “SAL emergenziale”.
  • Le modifiche ai contratti in corso di esecuzione previste dalla normativa emergenziale Covid 19 (gli oneri per aggiornamento di PSC e DUVRI).

• Le altre norme del Decreto

Per uno svolgimento più efficace dell’iniziativa è possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a: webinar1@upel.va.it

Per iscrizioni

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar

QUOTE D’ISCRIZIONE

  • ENTI ASSOCIATI: la partecipazione è GRATUITA
  • ENTI NON ASSOCIATI: la quota di partecipazione è di € 25,00.
    In fase di iscrizione corso, è richiesto di inserire il Codice del pacchetto corsi. Contattare la segreteria UPEL per averlo.
  • PRIVATI/AZIENDE/STUDI PROFESSIONALI: la quota di partecipazione è di € 30,50 – obbligo di pagamento anticipato.
    In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Per gli importi delle quote di iscrizione superiori €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo dell’importo di €. 2,00. Il codice CIG, se previsto, dovrà essere comunicato alla segreteria Upel all’indirizzo mail: upel@upel.va.it

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso la Banca Popolare di Bergamo in UBI BANCA S.p.A. – Via Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN IT22Y0311110801000000003091) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

DISDETTA
In caso di impossibilità a partecipare, si prega di inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento all’indirizzo e-mail formazione@upel.va.it

Avv. Alessandro Massari

Avvocato specializzato in appalti pubblici, Direttore delle Riviste Appalti&Contratti on line e mensile e Public Utilities, autore di monografie, consulente di primari enti pubblici.

COME PARTECIPARE AI WEBINAR
Per partecipare ai webinar UPEL è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.
Nota: il collegamento al webinar è unico, ad uso esclusivo e personale; non va condiviso con altri utenti.
UPEL si riserva di verificare eventuali trasgressioni.

REQUISITI TECNICI PER WEBINAR
Requisiti minimi per partecipare con un PC:
– connessione internet stabile
– casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto

*se si utilizza un PC con sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store 

Durante il webinar, l’interazione con il docente sarà consentita in forma scritta tramite chat, dove poter porre, nel corso della lezione, domande alle quali il docente risponderà durante lo spazio dedicato.

E’ possibile partecipare anche con smartphone/tablet
scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS 

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it