Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Le attività di polizia giudiziaria a seguito delle modifiche recate dalla L. 134/2021 (c.d. riforma Cartabia) – Fabio Piccioni

Questo webinar è terminato

DOCENTE
Avv. Fabio Piccioni
Avvocato del Foro di Firenze, patrocinante in Cassazione; LLB presso University College of London, è docente di diritto penale alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali della Facoltà di Giurisprudenza, giornalista pubblicista e autore di pubblicazioni e monografie in materia di diritto.

PRESENTAZIONE
La c.d. legge Cartabia si compone di 2 articoli: il primo, prevede una serie di deleghe al Governo da esercitarsi entro un anno dall’entrata in vigore della legge; il secondo, reca novelle al codice penale e al codice di procedura penale, immediatamente precettive.
Numerose sono le novità che coinvolgono di operatori di polizia giudiziaria.

PROGRAMMA
La delega al Governo
– in materia di deprocedibilità a querela del delitto di lesioni stradali gravi/gravissime, ex art. 590-bis c. 1 c.p., e dei reati contro persona/patrimonio puniti con pena detentiva non superiore nel minimo a 2 anni
– in materia di modifiche alla L. 24/11/1981 n. 689, in relazione alle sanzioni sostitutive delle pene detentive brevi
– in materia di definizione di “vittima del reato”
– circa l’applicabilità dell’esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto ai reati per i quali è prevista la pena detentiva non superiore nel minimo a 2 anni, sola o congiunta a pena pecuniaria
– circa l’estensione di applicabilità della sospensione del procedimento con messa alla prova ai reati puniti con pena detentiva non superiore nel massimo a 6 anni
– in materia di previsione di una specifica causa di estinzione delle contravvenzioni
– in materia di previsione della richiesta di archiviazione e della sentenza di non luogo a procedere quando gli elementi acquisiti non consentono una ragionevole previsione di condanna
– circa l’estensione del catalogo dei procedimenti a citazione diretta ai delitti puniti con la reclusione fino a 6 anni, anche se congiunta alla multa
– in materia di procedimenti speciali
– circa l’inappellabilità delle sentenze di proscioglimento o di non luogo a procedere, relative a reati puniti con la sola pena pecuniaria o con pena alternativa e della sentenza di condanna a pena sostituita con il lavoro di pubblica utilità

Le modifiche immediatamente precettive.
– le nuove disposizioni in materia di prescrizione del reato
– le disposizioni in materia di ragionevole durata dei giudizi di impugnazione
– le modifiche in materia di tutela della vittima di reato
– l’identificazione delle persone sottoposte a procedimento penale

Iscrizioni

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

Come partecipare - info utili

Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.

  • Il webinar si svolgerà tramite la piattaforma GoToWebinar
  • È possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a webinar1@upel.va.it
  • Durante il webinar, l’interazione sarà consentita tramite chat
  • Attestato di frequenza, documentazione e registrazione della lezione (ove consentito) saranno disponibili, successivamente al webinar, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti tecnici minimi
 connessione internet stabile
 casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto.
Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store. È possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS.

QUOTE D’ISCRIZIONE
• Enti Associati: la partecipazione è GRATUITA.
• Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 25,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 30,50 a persona (€ 25,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it