Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Laboratori operativi in materia di appalti pubblici – Mattia Casati e Niccolò Grassi (a pagamento anche per ASSOCIATI)

STRUTTURA
1 LEZIONE
1 ottobre 2021
dalle ore 9.30 alle ore 12.30

2 LEZIONE
13 ottobre 2021
dalle ore 9.30 alle ore 12.30

3 LEZIONE
2 novembre 2021
dalle ore 9.30 alle ore 12.30

4 LEZIONE
15 novembre 2021
dalle ore 9.30 alle ore 12.30

DOCENTI

Mattia Casati
Avvocato, socio dello Studio Legale Galbiati Sacchi e Associati. È specializzato in Diritto Amministrativo, Contrattualistica Pubblica (appalti e concessioni), servizi pubblici locali, diritto urbanistico, questioni ambientali, diritto farmaceutico, procedimenti sanzionatori promossi da Autorità Indipendenti, controversie avanti le Giurisdizioni Amministrative. Docente incaricato al Master Appalti e Contratti – Politecnico di Milano.

Niccolò Grassi
Avvocato amministrativista presso lo studio legale Galbiati, Sacchi e Associati di Milano.
Specializzato in diritto amministrativo con particolare riferimento alla contrattualistica pubblica, è autore di pubblicazioni in materia e collabora con il Sole 24 ORE per lo svolgimento di attività formative.

PRESENTAZIONE
UPEL intende offrire ai responsabili di procedimento e al personale della stazione appaltante che si occupa della gestione delle procedure di appalto un ciclo di laboratori operativi per affrontare da un punto di vista pratico alcune criticità che possono essere chiamati ad affrontare nell’ambito delle procedure di affidamento, siano esse semplici, come un affidamento diretto o una procedura negoziate, siano più complesse.

Vi sono infatti alcuni temi che possono sempre creare dubbi nella gestione delle procedure, ovvero: le cause di esclusione dalle gare, il tema del subappalto, l’anomalia dell’offerta, la partecipazione alle gare di soggetti costituiti in raggruppamento.

I laboratori, che vengono offerti sia come pacchetto, sia singolarmente, si propongono di affrontare questi temi attraverso:

  • Una iniziale disamina dell’istituto e delle sue problematiche applicative
  • Un workshop operativo sotto forma di esercitazione, laboratorio pratico, analisi di documenti per mettere alla prova i partecipanti rispetto ai problemi posti i e trovare insieme le soluzioni applicative.

Programma

1 LEZIONE
LE CAUSE DI ESCLUSIONE DELL’ART. 80 DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI
Il workshop intende affrontare su un piano concreto pratico-applicativo, attraverso la disamina di casi concreti, alcune delle principali tematiche che le stazioni appaltanti sono chiamate ad affrontare rispetto all’ammissione e all’esclusione dei concorrenti, in applicazione dell’art. 80 del Codice dei contratti pubblici. In particolare, nel corso del workshop operativo verranno affrontate tematiche di rilievo come l’approccio e l’analisi di situazioni configurabili ipotesi di grave illecito professionale, nonché il rapporto tra tale disciplina e la rilevanza delle misure di self-cleaning ai fini della possibile esclusione dei concorrenti partecipanti ad una procedura di gara. Tutto ciò in un’ottica di carattere operativo così da consentire ai partecipanti di valutare un possibile caso concreto di applicazione di quanto approfondito durante il workshop.

  • Illustrazione parametri di riferimento per l’applicazione del grave illecito professionale e il rapporto tra l’ipotesi generale dell’art. 80, comma 5, lett. c) e l’ipotesi di una precedente risoluzione del contratto
  • La gestione e l’analisi delle misure di self-cleaning
  • Disamina da parte dei partecipanti al workshop di un DGUE tratto da casi concreti e relativo ai temi affrontati
  • Condivisione delle soluzioni proposte dai partecipanti e confronto con gli orientamenti formatisi in giurisprudenza.

2 LEZIONE
LA DISCIPLINA DEL SUBAPPALTO. CONSIDERAZIONI PRATICHE
Il workshop intende affrontare la delicata tematica della disciplina del subappalto, oggi regolato all’art. 105 del D.Lgs. n. 50/2016, svolgendo alcune considerazioni di carattere operativo con riguardo alla partecipazione degli operatori economici alle procedure di gara. Verrà quindi approfondita la disciplina del subappalto non rispetto alla fase dell’esecuzione del contratto ma alla fase di partecipazione degli operatori economici alle procedure di gara, approfondendo in particolare gli aspetti rilevanti del c.d. subappalto necessario e dei contratti continuativi di cooperazione di cui all’art. 105, comma 3, lett. c-bis del D.Lgs. n. 50/2016. Verrà quindi affrontato il tema del subappalto in un’ottica pratico-applicativa, così da consentire ai partecipanti di valutare un possibile caso concreto di applicazione di quanto approfondito durante il workshop.

  • Inquadramento della disciplina del subappalto, anche alla luce delle recenti modifiche introdotte dal D.L. n. 77/2021
  • Approfondimento del c.d. subappalto necessario
  • I contratti continuativi di cooperazione
  • Esercitazione suti temi affrontati
  • Condivisione delle soluzioni proposte dai partecipanti e confronto con gli orientamenti formatisi in giurisprudenza.

3 LEZIONE
L’ANOMALIA DELL’OFFERTA
Il workshop intende affrontare il tema dell’anomalia dell’offerta e le corrette modalità di svolgimento del procedimento di valutazione dell’anomalia stessa. In particolare, anche alla luce degli orientamenti giurisprudenziali sorti sul tema, verranno valutati gli aspetti pratici di tale giudizio, così da definire sia gli elementi caratterizzanti il suddetto procedimento, sia gli aspetti principali da considerare ai fini del corretto svolgimento del giudizio di anomalia dell’offerta. Verrà quindi affrontato il tema in commento in un’ottica pratico-applicativa, così da consentire ai partecipanti di valutare un possibile caso concreto di valutazione delle giustificazioni all’anomalia dell’offerta pervenute da parte di un operatore economico, così da dare applicazione di quanto approfondito durante il workshop.

  • Primi approfondimenti e la definizione del corretto approccio alla disamina dell’anomalia delle offerte
  • Gli elementi caratterizzanti la fase di valutazione dell’anomalia dell’offerta con particolare riguardo agli aspetti da considerare per lo svolgimento della stessa
  • L’esame di un’ipotesi di giustificazioni in applicazione degli strumenti esaminati
  • Condivisione delle soluzioni proposte dai partecipanti e confronto con gli orientamenti formatisi in giurisprudenza.

4 LEZIONE
LA PARTECIPAZIONE ALLE PROCEDURE DI GARA DEI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI D’IMPRESA
Il workshop intende affrontare su un piano concreto pratico-applicativo, attraverso la disamina di casi concreti, alcune delle tematiche di maggior rilievo rispetto alla modalità di partecipazione alle procedure di gara da parte dei raggruppamenti temporanei d’impresa. In dettaglio verranno approfondite le corrette modalità di partecipazione dei RTI alle procedure ad evidenza pubblica e gli aspetti critici di tale fase, approfondendo anche le ipotesi in cui il Codice consente una modifica soggettiva dei componenti il RTI e le conseguenza della stessa, in termini di ammissione o di esclusione del medesimo, rispetto alla partecipazione alla procedura di gara. Verrà quindi svolto un approfondimento di carattere tecnico-operativo, così da consentire ai partecipanti di valutare un possibile caso concreto di valutazione di una domanda di partecipazione di un RTI ad una procedura di gara, dando così applicazione a quanto approfondito durante il workshop.

  • I RTI e le modalità di partecipazione alle procedure di gara
  • Le possibili modifiche soggettive del RTI nel corso della procedura di gara
  • Esame di un’ipotesi di giustificazioni in applicazione degli strumenti esaminati
  • Condivisione delle soluzioni proposte dai partecipanti e confronto con gli orientamenti formatisi in giurisprudenza.

COME PARTECIPARE
Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al laboratorio online, nelle modalità sopra indicate.
Il giorno prima del laboratorio si riceverà via email il collegamento per partecipare
.
Nota: il collegamento alla lezione è unico, ad uso esclusivo e personale; non va condiviso con altri utenti.

ISCRIZIONI
Iscrizioni a numero chiuso max. 30 partecipanti.
Per consentire la più alta interazione tra docente e partecipanti, i laboratori saranno svolti con la piattaforma GoToMeeting. Pertanto, si richiede ai partecipanti il possesso di webcam, microfono e casse per l’ascolto (dispositivi già integrati nei pc portatili e negli smartphone).

Iscrizioni - Modulo completo (n. 4 lezioni)

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

Singola iscrizione - 1ᵃ lezione

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

LE CAUSE DI ESCLUSIONE DELL’ART. 80 DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI

Singola iscrizione - 2ᵃ lezione

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

LA DISCIPLINA DEL SUBAPPALTO. CONSIDERAZIONI PRATICHE

Singola iscrizione - 3ᵃ lezione

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

L’ANOMALIA DELL’OFFERTA

Singola iscrizione - 4ᵃ lezione

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

LA PARTECIPAZIONE ALLE PROCEDURE DI GARA DEI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI D’IMPRESA

QUOTE D’ISCRIZIONE MODULO COMPLETO (N. 4 LEZIONI)
Enti Associati: la quota di partecipazione è di € 160,00.
Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 210,00. (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00). In fase di iscrizione corso è richiesto il Codice pacchetto corsi, da richiedere alla segreteria UPEL.
Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 256,20 (€ 210,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato.
In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

QUOTE D’ISCRIZIONE SINGOLA LEZIONE
Enti Associati: la quota di partecipazione è di € 50,00.
Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 70,00. (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00). In fase di iscrizione corso è richiesto il Codice pacchetto corsi, da richiedere alla segreteria UPEL.
Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 85,40 (€ 70,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato.
In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il codice CIG, se previsto, dovrà essere comunicato alla segreteria Upel all’indirizzo mail: upel@upel.va.it

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

DISDETTA
In caso di impossibilità a partecipare, si prega di inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento all’indirizzo e-mail formazione@upel.va.it

Per uno svolgimento più efficace dell’iniziativa è possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il laboratorio, a: formazione@upel.va.it

Attestato di frequenza e documentazione saranno disponibili, successivamente al laboratorio, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti minimi per partecipare con un PC:
– connessione internet stabile
– casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto
– webcam e microfono

Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToMeeting dal Mac App Store.
E’ possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToMeeting disponibile per dispositivi Android e iOS.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it