Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

La responsabilità davanti alla Corte dei conti alla luce della giurisprudenza, con particolare riferimento all’affidamento illecito di incarichi professionali esterni – Riccardo Patumi

La responsabilità davanti alla Corte dei conti alla luce della giurisprudenza, con particolare riferimento all’affidamento illecito di incarichi professionali esterni - Riccardo Patumi

Questo webinar è terminato

Webinar gratuito per enti associati

Docente

Patumi-Riccardo

Riccardo Patumi
Magistrato della Corte dei conti, Presidente del Collegio dei revisori dei conti del Politecnico di Bari.

Programma

  • La responsabilità davanti alla Corte dei conti: nozione e natura giuridica
  • Gli elementi costitutivi, con particolare riferimento al danno e all’elemento psicologico. Quando si configura la colpa grave
  • Principali tipologie di danno: il danno all’immagine; il danno da tangente; il danno da disservizio
  • Quantificazione del danno e potere riduttivo dell’addebito
  • L’insindacabilità nel merito delle scelte discrezionali
  • L’invito a dedurre
  • Responsabilità contabile connessa al d.l. n. 76/2020 (c.d. “decreto semplificazioni”):
    la responsabilità da ritardo di cui all’art. 1
    la nuova configurazione del dolo e la paura della firma
    la temporanea limitazione della responsabilità alle condotte dolosamente volute
  • La colpa grave nel nuovo codice dei contratti pubblici
  • La responsabilità erariale a fronte di un atto di affidamento la cui motivazione sia carente
  • La denuncia di danno: contenuto. Responsabilità per omessa denuncia
  • La nuova configurazione dell’attività consultiva della Corte dei conti e ricadute sul regime della responsabilità
  • La responsabilità dirigenziale ai sensi dell’art. 22 del decreto legge semplificazioni
  • Gli incarichi professionali esterni: nozione
  • I principali presupposti di legittimità degli incarichi: l’impossibilità di utilizzare le risorse interne, procedura comparativa e i limiti alle liste di accreditamento, la motivazione del conferimento
  • Incarichi professionali e appalti di servizi: ambito di applicabilità del codice dei contratti pubblici. La discrezionalità della P.A. nella scelta tra affidamento di un incarico esterno e stipulazione di un appalto di servizi. Le scelte potenzialmente elusive
  • Gli incarichi di collaborazione connessi al PNRR
  • Codice di comportamento e incarichi professionali esterni
  • Conferimento degli incarichi a dipendenti pubblici: la previsione relativa alla necessaria autorizzazione. Giurisprudenza contabile: la quantificazione del danno, la previa autorizzazione, l’occultamento doloso
  • Il conferimento di incarichi da parte di società a partecipazione pubblica di controllo. La “partecipazione pubblica di controllo”. Gli obblighi delle partecipate in materia di incarichi
  • L’affidamento dei servizi legali. Esclusione dell’affidamento intuitu personae e rispetto dei principi di cui all’art. 4 del codice dei contratti pubblici. Costituzione di elenchi.  La sentenza Corte di Giustizia causa C-264/18. La competenza a promuovere la lite e a scegliere il legale esterno. La più recente giurisprudenza contabile

Modalità di svolgimento

Il corso si svolgerà online mediante piattaforma GoTo Webinar.
Con l’iscrizione, si riceverà una email con il pulsante per partecipare.

Attestato e documentazione

Accedendo all’area riservata dopo la conclusione del corso, i partecipanti potranno scaricare l’attestato di partecipazione e la relativa documentazione.

Quote

  • Enti associati: Gratuito
  • Enti non associati: € 35,00 a persona* (esente IVA)
  • Privati, aziende, studi professionali: € 42,70 a persona (€ 35,00 + IVA 22%)

per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00.
Si prega di comunicare i riferimenti della determina di impegno di spesa prima della data di inizio del corso a upel@upel.va.it

Modalità pagamento

  • Enti: a ricezione della fattura che verrà emessa al termine del corso
  • Privati, aziende, studi professionali: richiesto pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Vai alla pagina Durc e tracciabilità

Iscrizioni

In caso di impossibilità a partecipare inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it
La mancata comunicazione comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.