Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Impianti sportivi: quale normativa nella fase transitoria? le recenti proroghe disposte fino al 2025 dalla legge 25 febbraio 2022 n. 15 e lo scenario futuro – Maria Cristina Colombo, Niccolò Grassi

Questo webinar è terminato

Avv. Maria Cristina Colombo
Avvocato specializzata in diritto amministrativo, urbanistico, ambientale, contrattualistica pubblica e nelle questioni inerenti ai rapporti con le Autorità Indipendenti. Socia dello studio legale Galbiati, Sacchi e Ass. ove è responsabile del Dipartimento di diritti amministrativo. Professore a contratto di Diritto Amministrativo presso il Politecnico di Milano, attualmente docente al Master Appalti e Contratti dello stesso Politecnico e direttore scientifico del Portale smart24 appalti del Sole24ore. Svolge abitualmente attività didattica e di collaborazione a pubblicazioni in materia di appalti, urbanistica e pianificazione del territorio.

Avv. Niccolò Grassi
Avvocato amministrativista presso lo studio legale Galbiati, Sacchi e Associati di Milano.
Specializzato in diritto amministrativo con particolare riferimento alla contrattualistica pubblica, è autore di pubblicazioni in materia e collabora con il Sole 24 ORE per lo svolgimento di attività formative.

PRESENTAZIONE
Il corso intende affrontare su un piano non solo teorico, ma pratico-applicativo, la nuova regolamentazione in tema di riforma dello sport, con particolare riguardo alla normativa transitoria introdotta dapprima dal  Decreto Sostegni Bis e da ultimo dalla Legge Mille Proroghe n. 15/2022 per consentire la continuazione della gestione degli impianti sportivi da parte di Associazioni Sportive Dilettantistiche alla luce dei danni subiti per la pandemia.
Ci si propone quindi, dopo un approfondimento delle diverse forme di affidamento e gestione degli impianti sportivi di soffermarsi sulle modalità procedurali che consentono la concessione delle proroghe.
Chiuderà il webinar l’illustrazione di quale sarà lo scenario futuro con l’entrata in vigore nel 2023 del D.Lgv n. 38/2021.

PROGRAMMA
• Inquadramento normativo degli affidamenti: appalti, concessioni di servizi, concessioni in uso e convenzioni
• L’affidamento diretto alle associazioni sportive senza scopo di lucro
• Il regime di proroga e gli affidamenti in essere sino al 2025: modalità procedurali e criticità
• Il quadro normativo futuro di riferimento ed i nuovi D.Lgs. n. 38/2021 e 39/2021

Iscrizioni

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

Come partecipare - info utili

Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.

  • Il webinar si svolgerà tramite la piattaforma GoToWebinar
  • È possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a webinar1@upel.va.it
  • Durante il webinar, l’interazione sarà consentita tramite chat
  • Attestato di frequenza, documentazione e registrazione della lezione (ove consentito) saranno disponibili, successivamente al webinar, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti tecnici minimi
 connessione internet stabile
 casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto.
Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store. È possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS.

QUOTE D’ISCRIZIONE
• Enti Associati: la partecipazione è GRATUITA.
• Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 35,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 42,70 a persona (€ 35,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it