Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Il R.U.P. nella gestione degli appalti pubblici. Le competenze dei R.U.P. tra codice dei contratti, linee guida A.N.A.C., regime transitorio – Alessandro Massari

CREDITI FORMATIVI – I CREDITI RICONOSCIUTI HANNO VALENZA NAZIONALE
 Avvocati: sono stati richiesti i cfp al Consiglio Nazionale Forense – in istruttoria RIC-2022-00003370
• Architetti: sono stati richiesti i cfp dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Varese
• Ingegneri: sono stati richiesti i cfp al Consiglio Nazionale Ingegneri – in istruttoria codice evento: 22p79745
• Periti Industriali:  sono stati concessi i cfp dall’Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Como

DOCENTE
Avv. Alessandro Massari
Avvocato specializzato in appalti pubblici, Direttore delle Riviste Appalti&Contratti on line e mensile e Public Utilities, autore di monografie, consulente di primari enti pubblici.

OBIETTIVI
Il corso intende esaminare la figura del Responsabile del procedimento nei contratti pubblici, illustrando i requisiti, i compiti, le funzioni e le responsabilità  nelle diverse fasi dell’iter realizzato dell’appalto, alla luce del quadro normativo e della giurisprudenza e prassi più recenti.
Saranno approfondite con taglio operativo le questioni più avvertite e attuali che i RUP sono chiamati a gestire nel regime transitorio.

PROGRAMMA
1. Inquadramento e aspetti generali
1.1. La figura del RUP dalla Legge 241/1990 al Codice dei contratti pubblici
1.2. Il quadro normativo di riferimento: le fonti multilivello che disciplinano la figura del RUP
1.3. Il vigente quadro normativo sui contratti pubblici di servizi e forniture tra Codice e regime transitorio: ricostruzione sistematica e profili generali sulle nuove funzioni del RUP nella fase emergenziale Covid e nell’attuazione del PNRR
1.4. L’individuazione del RUP in fase di programmazione
1.5. La nomina del RUP e l’obbligatorietà dell’ufficio
1.6. I requisiti minimi del RUP: i titoli di studio e l’esperienza
1.7. Il RUP privo dei requisiti minimi
1.8. Il supporto al RUP: generale e specifico; interno ed esterno
1.9. La normativa anticorruzione e le incompatibilità
1.10. Il conflitto di interesse: la segnalazione e l’astensione; la dichiarazione da rendere all’atto della nomina
1.11. Il RUP-Dirigente/apicale e il cumulo ex-lege di funzioni ex art. 107 TUEL
1.12. Il RUP non dirigente/apicale: la delega di firma
1.13 Il RUP quale pubblico ufficiale
1.14 I principi generali sui contratti pubblici
1.15 I profili di responsabilità del RUP; in particolare la responsabilità amministrativa per danno erariale e il regime transitorio

2. I compiti e le funzioni del RUP nella fase di programmazione
2.1. La programmazione biennale di servizi e forniture e l’elenco annuale; il DM 14/201
2.2. Il quadro dei sistemi e delle procedure di affidamento
2.3. La spending review: strumenti centralizzati e procedure autonome
2.4. Il calcolo del valore del contratto e il divieto di frazionamento artificioso
2.5. L’accordo quadro per le prestazioni ripetitive e ricorsive
2.6. Appalti e concessioni

3. I compiti e le funzioni del RUP nella fase di progettazione
3.1 La progettazione dell’appalto di servizi e forniture
3.2 La suddivisione in lotti e la motivazione in caso di mancata suddivisione
3.3. La consultazione preliminare di mercato e la definizione delle specifiche tecniche
3.4. I criteri ambientali minimi
3.5. Il capitolato speciale
3.6. Gli adempimenti in materia di sicurezza: DUVRI, costi della sicurezza da interferenze, verifica di idoneità dell’appaltatore, ecc.
3.7. L’inserimento della clausola sociale
3.8. La determinazione del costo della manodopera “progettuale”
3.9. Le norme speciali per i contratti PNRR-PNC rilevanti in fase di progettazione
3.10 L’obbligo della clausola revisionale fino al 31.12.2023

4. I compiti e le funzioni del RUP nella fase di scelta del contraente
4.1. Il quadro delle procedure di affidamento sotto e sopra soglia nel regime transitorio fino al 30.6.2023; le procedure di affidamento dei servizi dell’All. IX al Codice e le procedure di affidamento delle concessioni
4.2. La scelta della procedura, i requisiti speciali, la selezione del criterio di aggiudicazione, i termini di presentazione delle offerte, tra vincoli normativi e discrezionalità
4.3. La gestione dei tempi delle procedure nel regime transitorio: la misurazione del tempo di svolgimento della procedura (atto iniziale e atto finale) e la motivazione in caso di superamento dei termini
4.4. La redazione della lex specialis
4.5. La valutazione della documentazione amministrativa e i provvedimenti di ammissione ed esclusione: i requisiti oggetto di valutazione discrezionale
4.6. Il RUP e la possibilità di nomina quale componente della commissione giudicatrice.
4.7. La valutazione delle offerte anomale e il supporto della commissione giudicatrice o degli uffici interni; la verifica di congruità del costo della manodopera e degli oneri di sicurezza aziendali
4.8. La proposta di aggiudicazione
4.9. Il provvedimento di aggiudicazione (adozione o proposta al Dirigente)
4.10 La verifica dei requisiti e l’efficacia dell’aggiudicazione
4.11 Le comunicazioni obbligatorie
4.12 Gli obblighi pubblicitari: avvisi di aggiudicazione e relazioni uniche
4.13 Gli obblighi informativi all’ANAC
4.14 Lo svincolo della cauzione provvisoria e l’acquisizione della garanzia definitiva
4.15 La gestione del subappalto in sede di gara
4.16 La stipula del contratto e lo stand-still
4.17 L’esecuzione anticipata per ragioni di urgenza e nelle more della verifica dei requisiti
4.18 La procedura negoziata senza bando per unicità/infungibilità/esclusività
4.19 La procedura negoziata senza bando per urgenza; la somma urgenza

5. I compiti e le funzioni del RUP nella fase di esecuzione
5.1. Il quadro normativo di riferimento: gli artt. 100-113bis del Codice e il DM 49/2018; le norme speciali introdotte nel regime transitorio e l’esecuzione dei contratti PNRR-PNC
5.2. Coincidenza RUP e DEC e nomina di DEC diverso dal RUP
5.3. Il RUP titolare della gestione della fase di esecuzione: funzioni e compiti
5.4. Il piano delle verifiche e dei controlli ex art. 31, c.12, Codice
5.5. Gli accessi diretti del RUP o DEC sul luogo dell’esecuzione
5.6. Le verifiche, anche a sorpresa, sull’effettiva ottemperanza delle norme ambientali, di tutela dei lavoratori e della sicurezza sui luoghi di lavoro
5.7. La gestione del subappalto in fase di esecuzione
5.8. L’applicazione delle penali
5.9. Le contestazioni all’appaltatore, gli ordini di servizio, le riserve
5.10. La risoluzione facoltativa e obbligatoria; l’interpello e lo scorrimento in graduatoria; l’esecuzione in danno
5.11. Il recesso
5.12. Le norme speciali per i contratti PNRR-PNC.
5.13. Le modifiche ai contratti in corso di esecuzione: modifiche non sostanziali autorizzate dal RUP e modifiche sostanziali che richiedono una nuova procedura di gara
5.14  Il quinto d’obbligo
5.15  La proroga tecnica e il “contratto-ponte”
5.16 La rinegoziazione dei contratti: elementi essenziali

Iscrizioni

Accedi / registrati all'Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu "Iscrizione Corsi"

Come partecipare - info utili

Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.

  • Il webinar si svolgerà tramite la piattaforma GoToWebinar
  • È possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a webinar1@upel.va.it
  • Durante il webinar, l’interazione sarà consentita tramite chat
  • Attestato di frequenza, documentazione e registrazione della lezione (ove consentito) saranno disponibili, successivamente al webinar, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti tecnici minimi
 connessione internet stabile
 casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto.
Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store. È possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS.

QUOTE D’ISCRIZIONE
• Enti Associati: la quota di partecipazione è di € 25,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 75,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 91,50 a persona (€ 75,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it