Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Gli appalti di servizi sociali (all. IX Codice) dopo le linee guida ANAC n. 17/2022 – Alessandro Massari

Questo webinar è terminato

CREDITI FORMATIVI – I CREDITI RICHIESTI  E RICONOSCIUTI HANNO VALENZA NAZIONALE
Ingegneri: sono stati richiesti i cfp al Consiglio Nazionale Ingegneri – in istruttoria codice evento 22P70841
• Architetti: sono stati richiesti i cfp dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Varese
• Periti Industriali:  sono stati riconosciuti i cfp dall’Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Como

DOCENTE
Avv. Alessandro Massari
Avvocato specializzato in appalti pubblici, Direttore delle Riviste Appalti&Contratti on line e mensile e Public Utilities, autore di monografie, consulente di primari enti pubblici.

OBIETTIVI
Il corso illustra il quadro normativo, le procedure di affidamento e i criteri di aggiudicazione dei servizi sociali, alla luce delle recentissime linee guida ANAC n. 17 approvate dal Consiglio dell’Autorità con Delibera n. 382 del 27 luglio 2022. Sarà illustrato l’attuale complesso assetto normativo che risulta dalla disciplina emergenziale-transitoria e dal regime speciale previsto dal Codice per i servizi dell’allegato IX (c.d. “regime alleggerito”); le diverse tematiche saranno affrontate anche alla luce della recente giurisprudenza e prassi, con particolare riferimento alle questioni più avvertite dagli operatori delle stazioni appaltanti.

PROGRAMMA
La normativa applicabile agli affidamenti di servizi sociali
1. Le fattispecie assoggettate al codice dei contratti pubblici
1.1 indicazioni generali
1.2 appalti di servizi sociali nei settori ordinari
1.3 appalti di servizi sociali nei settori speciali
1.4 concessioni di servizi sociali
2. Le fattispecie estranee al codice dei contratti pubblici
3. Le fattispecie escluse dall’applicazione del codice dei contratti pubblici
3.1 indicazioni generali
3.2 il servizio di trasporto sanitario di emergenza e urgenza

I servizi sociali nei settori ordinari di cui all’articolo 142, comma 5-bis, del codice dei contratti pubblici
4. Principi generali
5. La programmazione del servizio
6. L’aggregazione e la centralizzazione della domanda
7. Le misure volte a garantire il rispetto delle condizioni previste dall’articolo 142, comma 5- ter, del codice per l’affidamento dei servizi sociali.
7.1 l’accessibilità
7.2 la continuità
7.3 la disponibilità
7.4 la completezza
7.5 la qualità dei servizi
a) la valutazione della qualità
b) gli strumenti di valutazione della qualità
7.6 il coinvolgimento e la responsabilizzazione degli utenti
8. Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo
9. Il principio di rotazione negli affidamenti sotto soglia
10. La proroga tecnica
11. Le disposizioni in materia di trasparenza e di tracciabilità dei flussi finanziari 13

I regimi derogatori previsti dal codice
12. Appalti riservati alle organizzazioni di cui all’articolo 143, comma 2, del codice dei contratti pubblici per determinati servizi
13. Appalti riservati ad operatori economici e cooperative sociali il cui scopo principiale sia l’integrazione sociale e professionale delle persone con disabilità o svantaggiate ex articolo 112, comma 1, prima parte, del codice dei contratti pubblici (laboratori protetti)
14. Appalti con esecuzione riservata nell’ambito di programmi di lavoro protetti ex articolo 112, comma 1, seconda parte, del codice dei contratti pubblici

Le procedure sotto soglia nel regime transitorio
15. L’affidamento diretto puro
16. L’affidamento diretto previa consultazione
17. La procedura negoziata senza pubblicazione di bando

Le procedure sopra soglia nel regime transitorio
18. Il quadro normativo
19. Le norme speciali nel regime transitorio
20. Il bando-tipo ANAC n.1/2021 e la questione della vincolatività o meno; le integrazioni opportune

Le opzioni
21. Rinnovo
22. Proroga
23. Ripetizione
24. Modifiche programmate ex ante

La clausola revisionale obbligatoria dopo il DL 4/2022
25. La clausola revisionale negli appalti di servizi sociali di durata: applicazioni operative

La fase di esecuzione
26. Le modifiche ex post (prestazioni supplementari, varianti, ecc.).

La rinegoziazione dei contratti in corso di esecuzione
27. La rinegoziazione dei contratti privi di clausola revisionale o carenti di clausola revisionale adeguata alle recenti sopravvenienze

Iscrizioni

Accedi / registrati all’Area Riservata e iscriviti al webinar dalla voce di menu Iscrizione Corsi

Come partecipare - info utili

Per partecipare è necessaria la registrazione al portale e l’iscrizione al webinar, nelle modalità sopra indicate.
Effettuata l’iscrizione al webinar, potrete collegarvi all’evento formativo direttamente dal vostro profilo, accedendo a Corsi Personali. Lì troverete i webinar ai quali siete iscritti: cliccate, il giorno e all’ora precisati, sul pulsante Collegati al webinar.
In alternativa, potrete partecipare al webinar cliccando sul collegamento contenuto all’interno della e-mail che riceverete dopo l’iscrizione al webinar, e che riporta ulteriori utili informazioni di accessibilità all’evento online.

  • Il webinar si svolgerà tramite la piattaforma GoToWebinar
  • È possibile anticipare le domande, scrivendo, entro il giorno precedente il webinar, a formazione@upel.va.it
  • Durante il webinar, l’interazione sarà consentita tramite chat
  • Attestato di frequenza, documentazione e registrazione della lezione (ove consentito) saranno disponibili, successivamente al webinar, nell’area riservata del portale alla voce Corsi Personali.

Requisiti tecnici minimi
 connessione internet stabile
 casse o cuffiette collegate al PC per l’ascolto.
Se si utilizza un sistema operativo per Macintosh, può rendersi necessario il download dell’app GoToWebinar dal Mac App Store. È possibile partecipare anche con smartphone/tablet scaricando l’app GoToWebinar disponibile per dispositivi Android e iOS.

QUOTE D’ISCRIZIONE
• Enti Associati: la quota di partecipazione è di € 25,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Enti non Associati: la quota di partecipazione è di € 75,00 a persona (per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00).
• Privati/Aziende/Studi professionali: la quota di partecipazione è di € 91,50 a persona (€ 75,00 + IVA 22%) – obbligo di pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Si prega di trasmettere la determinazione di assunzione di impegno di spesa, se prevista, prima della data di inizio del corso.
In caso di impossibilità a partecipare, inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it
Si avvisa che la mancata comunicazione, entro il predetto termine, comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota dovuta.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.

La segreteria UPEL è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto al n. 0332 287064 – email upel@upel.va.it e formazione@upel.va.it