FAD SINCRONA (IN DIRETTA)

Piano triennale prevenzione della corruzione e trasparenza e Codice dei contratti

con: FRANCESCO TRAMONTANA
gratuito per enti associati

STRUTTURA CORSO

1 lezione per un totale di 4 ore
7 Marzo 2024 - dalle ore 09:00 alle 13:00

Formazione obbligatoria

Il corso ottempera agli obblighi formativi in materia di anticorruzione.

Modalità di svolgimento

Webinar.

Presentazione

La legge 190 del 2012, istitutiva del piano di prevenzione della corruzione, colloca il procedimento di scelta del contraente tra le aree di rischio. Il che accentua l’obbligo per le stazioni appaltanti di applicare le norme del Codice dei contratti adottando comportamenti improntati alla salvaguardia di livelli standard di sicurezza. L’accentuazione, contenuta nel Codice dei contratti del 2023, di profili di discrezionalità attraverso cui il legislatore ha lasciato alle stazioni appaltanti ampi margini di apprezzamento, conferisce ulteriore spessore a questa necessità.

Questo quadro di carattere generale si colloca nel contesto del Piano nazionale anticorruzione, varato da Anac a inizio 2023, quindi prima dell’entrata in vigore del nuovo Codice dei contratti, il quale dedica estrema attenzione al tema delle commesse pubbliche, specie se riguardanti il PNRR. Lo scorso dicembre Anac ha approvato l’aggiornamento del Piano nazionale anticorruzione presentando un testo che si fa carico di attualizzare le misure di prevenzione ai contenuti del Codice dei contratti del 2023. In occasione della redazione del Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO) 2024/26, il cui termine di approvazione è stato differito al 15 aprile 2024, le amministrazioni sono chiamate ad aggiornare il Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT), che ne costituisce una delle sezioni.

Obiettivi

Il webinar ha l’obiettivo di porre in evidenza gli aspetti salienti dei contenuti in tema di contratti pubblici del redigendo PTPCT, concentrando l’attenzione sulle misure suggerite da Anac, nonché sugli istituti disciplinati dal Codice dei contratti e dalle norme speciali in tema di PNRR la cui applicazione postula l’adozione di misure di prevenzione della corruzione.

Programma

  • Il rilievo del sistema di scelta del contraente sotto il profilo della prevenzione della corruzione
  • L’accentuazione del paradigma della discrezionalità propugnato dal Codice dei contratti del 2023
  • L’ultravigenza della disciplina specifica relativa ai contratti PNRR
  • Gli assi di intervento in materia di contratti pubblici contenuti sul Piano nazionale di prevenzione della corruzione
  • Le misure di prevenzione suggerite da Anac
  • Il conflitto di interessi
  • La mappatura dei processi
  • Gli eventi rischiosi individuati dal Piano nazionale anticorruzione e le relative misure
  • Le misure in tema di trasparenza
  • Modelli operativi

Attestato e documentazione

Accedendo all’area riservata dopo la conclusione del corso, i partecipanti potranno scaricare l’attestato di partecipazione e la documentazione.

Quote

  • Enti associati: Gratuito
  • Enti non associati: € 50,00 a persona* (esente IVA)
  • Privati, aziende, studi professionali: € 61,00 a persona (€ 50,00 + IVA 22%)

* per gli importi superiori a €. 75,00 verrà addebitata la marca da bollo di €. 2,00. Si prega di comunicare i riferimenti della determina di impegno di spesa prima della data di inizio del corso a upel@upel.va.it

Modalità pagamento

  • Enti: a ricezione della fattura che verrà emessa al termine del corso.
  • Privati, aziende, studi professionali: richiesto pagamento anticipato. In fase di iscrizione corso, allegare la ricevuta di pagamento.

Il versamento della quota potrà essere effettuato sul c/c bancario UPEL presso BPER BANCA – Via Vittorio Veneto 2 – Varese (CODICE IBAN: IT78G0538710804000042439240) oppure sul c/c postale n. 19166214 (CODICE IBAN: IT63 U076 0110 8000 0001 9166 214), entrambi intestati a Upel – Via Como n. 40 – 21100 Varese.

Vai alla pagina Durc e tracciabilità


Docente: FRANCESCO TRAMONTANA

Segretario generale del Comune di Varese.

ISCRIZIONI

In caso di impossibilità a partecipare inviare disdetta entro 3 giorni dall’evento a formazione@upel.va.it.
La mancata comunicazione comporterà l’addebito di una penale pari al 50% della quota di partecipazione, se dovuta.