Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Piscicoltura

Nel 1864 la famiglia Borghi acquistò dai Marchesi Litta il diritto di pesca sui laghi di Comabbio e di Monate. Nel 1898 l’ing. Pio Borghi fondò la “Piscicoltura Borghi”, destinata alla “coltivazione e pesca nei laghi di Comabbio e Monate”. In questi bacini si allevavano principalmente carpe e trote, ma, per incrementare la produttività dei laghi, furono effettuati numerosi esperimenti, introducendo anche nuove specie ittiche. Per mantenere l’ecosistema in equilibrio, nacque anche un servizio di guardia pesca e un relativo regolamento.
La Piscicoltura è una tappa del Museo diffuso di Varano Borghi.

Contributi: Comune di Varano Borghi, Assessorato alla cultura
©Riproduzione riservata