Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Concorso Segretari comunali, in arrivo bando da 174 posti

È stato pubblicato in G.U. n. 210 del 2 settembre 2021 il DPCM del 21 giugno 2021 con il quale si autorizza il Ministero dell’interno – ex Agenzia autonoma per la gestione dell’albo dei segretari comunali e provinciali (AGES) – ad avviare le procedure concorsuali relative ad un corso-concorso per l’accesso in carriera e a procedere alle relative assunzioni, per n. 174 unità di segretari comunali. Si ricorda che l’art. 25-bis del D.L. n. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto), convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, detta disposizioni volte a semplificare la procedura di selezione di candidati per l’accesso alla carriera di segretari comunali per il triennio 2020-2022, con l’obiettivo di ridurre i tempi altrimenti necessari per la selezione, tenuto conto dell’esigenza di sopperire alla carenza di segretari per l’adeguato supporto al ripristino della piena operatività degli enti locali. Per l’accesso alla carriera di segretario comunale la normativa vigente prevede il superamento di un concorso, che dà la possibilità di partecipare a un corso-concorso selettivo di formazione, della durata di sei mesi, cui segue un tirocinio pratico di due mesi presso uno o più comuni. Al termine del corso-concorso, il candidato, se è collocato utilmente in graduatoria, ottiene l’iscrizione dall’Albo nazionale dei segretari comunali e provinciali, nella fascia iniziale della carriera (fascia C). Nello specifico, le nuove disposizioni prevedono che: a) la prova preselettiva del concorso sia svolta in sedi decentrate e con modalità telematiche o, comunque, con il supporto di strumenti informatici con cui effettuare la valutazione dei candidati. La prova preselettiva è già contemplata all’art.13, comma 4, del citato D.P.R. n. 465 del 1997, ai sensi del quale gli esami di concorso sono preceduti da una selezione basata sulla soluzione in tempo predeterminato di una serie di quesiti a risposta sintetica, la cui valutazione può essere effettuata anche mediante l’ausilio di strumenti automatizzati; b) a seguire, si svolgano due prove scritte con modalità telematiche. Le prove possono tenersi nella medesima data e possono consistere in una pluralità di quesiti a risposta aperta. In particolare, la prima prova scritta ha a oggetto argomenti di carattere giuridico, mentre la seconda riguarda argomenti di carattere economico e finanziario-contabile; c) la prova orale, in cui verificare la conoscenza almeno delle materie di cui all’articolo 13, comma 5174, del D.P.R. n. 465, oltre che delle lingue straniere, possa essere effettuata in videoconferenza, a condizione che sia assicurata la sicurezza e la tracciabilità delle comunicazioni. In forza della specificità dello status giuridico, il segretario è titolare di un rapporto di lavoro con il Ministero dell’interno – ex Agenzia autonoma per la gestione dell’albo dei segretari comunali e provinciali (AGES), che si instaura con la prima nomina e la conseguente presa di servizio presso un ente locale quale segretario titolare, e di un rapporto di dipendenza funzionale con l’ente territoriale, cui compete, altresì, l’obbligo di erogazione del trattamento economico.

 

News autorizzata da Perksolution