Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Malpensa Militare e Paraschegge

Durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, attorno ai campi delle ex Officine Aeronautiche Caproni e nelle vicinanze di Cascina Malpensa, furono costruite diverse strutture militari.
Queste collegavano gli aeroporti a piazzole decentrate per la sosta degli aerei e proteggevano i velivoli dai bombardamenti nemici.

Nell’area tra Somma Lombardo e Castano Primo si trovavano piste in cemento e ghiaia, bunker e percorsi di collegamento. Vi era anche un sistema di terrapieni in cui venivano nascosti gli aerei. I cosiddetti “paraschegge” erano alti circa 5 metri con un’inclinazione di 45°.
Immersi nella vegetazione si conservano ancora alcuni sentieri di collegamento. Tra questi si riconoscono cinque paraschegge e una vecchia pista in cemento, un tempo larga 16 metri.