Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Chiesa di Sant’Antonino Martire

La chiesa di Sant’Antonino Martire è stata costruita tra il 1939 e il 1943. L’edificio ha pianta a croce latina, con tre navate coperte da volte a botte, cappelle laterali e abside semicircolare. La navata principale e il presbiterio sono uniti da una volta a crociera, che sostituisce una cupola crollata.

La facciata è a salienti, con un ampio nartece su pilastri in cemento che occupa tutta la sezione inferiore e un arco a tutto sesto che inquadra il portale principale. Una grande nicchia, con una sequenza di finestre, occupa tutta la parte superiore. Corona la facciata un timpano spezzato con croce sulla sommità. Sul fianco sinistro si innalza il campanile, alto 53 metri e con lanterna cuspidata ottagonale.

Ricchi gli interni, con decorazioni in stile neoromanico e affreschi degli anni Sessanta. Nelle volte del transetto sono raffigurate scene dell’infanzia di Cristo ed episodi della vita di Maria, seguono gli Evangelisti nella volta a crociera e la rappresentazione del Cristo Re con santi ai suoi piedi nel catino absidale.
La chiesa conserva inoltre gli antichi altari in marmo della vecchia parrocchiale e una pala del 14216 con la Madonna col Bambino proveniente dalla demolita chiesetta di San Rocco.