Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Museo Civico delle Arti e dei Mestieri

Il Museo Civico delle Arti e dei Mestieri nasce nel 2008 e ospita testimonianze della vita e della cultura contadina della Valle Olona e di Gorla Minore.
Prima di entrare nel Museo si vede un grande murales realizzato da Guido Bedramin. L’opera rappresenta alcuni luoghi significativi di Prospiano, le botti con i nomi dei vini e una coppia di anziani che conta le uova. All’ingresso si trovano mensole di legno d’ulivo lucidato piene di bottiglie di vino e liquori antichi.
La raccolta è suddivisa per aree, con spazi dedicati ai contadini, alla vita quotidiana e ad antichi lavori.

La parte della vita contadina accoglie un grande numero di oggetti, tutti in legno e metallo. Ricordiamo un aratro con il giogo, rastrelli, falci, setacci e il “tagliafieno”, utilizzato per creare diversi tipi di foraggio in base all’alimentazione degli animali.
La sezione dedicata agli antichi mestieri illustra il lavoro del falegname, del sarto, del ciabattino, del fabbro e della cassiera. In particolare, per quest’ultimo, è esposto un vecchio registratore di cassa.
Infine, nell’area della casa, si trovano macinini, ferri da stiro, un lavabo da camera, attrezzi per la lavorazione della lana, sci di legno e vecchi grammofoni.