Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Chiesa di San Martino di Tours

La chiesa di San Martino di Tours risale al XVII secolo. Si presenta con una facciata neoclassica, scandita da lesene con capitelli ionici. Nella sezione superiore tre finestre, sormontate da frontoni, si alternano a nicchie, oggi vuote. La chiesa è abbellita con affreschi del Settecento e custodisce un prezioso altare maggiore in marmo, realizzato da mastri scalpellini di Viggiù. I confessionali, il pulpito e sagrestia sono intagliati.

La chiesa è anche conosciuta come Santuario di San Giovanni Battista, per via dell’omonima reliquia che conserva. Secondo la leggenda, la statuetta fu donata al paese dalla Regina Teodolinda, che in viaggio verso Monza si fermò a Besano per la notte. La regina ricompensò l’ottima accoglienza donando la statua in legno di San Giovanni Battista, protettore dei Longobardi. In poco tempo si sparse la voce che l’effige fosse miracolosa e diversi pellegrini e malati accorsero a Besano. Il giorno del santo fu così ironicamente rinominato la “Fiera dei Malsani”, ancora oggi ricordata.