Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Rocca di Caldè

Anche nota come Rocca di Travaglia e Castello di Veccana, la Rocca di Caldè è un presidio militare, parte di un sistema difensivo dei Longobardi. Teatro delle lotte di potere per il trono d’Italia, nel X secolo la rocca fu donata all’Arcivescovo di Milano. La nobile famiglia Sessa fu nominata castellana e nel Quattrocento divenne un possedimento dei Visconti, che ne ampliarono la sua importanza militare.
È noto che il castello doveva essere grande, con mura, torri, un palazzo fortificato e un punto d’imbarco ai piedi dell’altura. Nel 1513, durante le lotte tra i Duchi di Milano e gli Svizzeri, la rocca fu abbattuta.
Oggi rimangono solo alcuni resti, tra cui parte dell’antico fossato e del muro di recinzione.
Sul promontorio svetta una torre faro, monumento ai caduti di tutte le guerre, costruita negli anni Venti.