Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Palazzo del Cardinal Branda Castiglioni e Museo Civico

Nel cuore del borgo storico, con affaccio su piazza Giuseppe Garibaldi, si trova Palazzo Branda Castiglioni, antica residenza del Cardinale. Arricchito dal Porporato e dai suoi discendenti, l’edificio si compone di due corpi di fabbrica del XIV e XV secolo e di un terzo volume che ospita la Cappella di San Martino.
Le facciate in finto bugnato sono intervallate da finestre in arenaria e cotto leggermente strombate. Dalla piazza è ben visibile la magnifica loggia rinascimentale, con colonne corinzie, affreschi in trompe-œil e soffitto ligneo cassettonato. Il palazzo conserva arredi d’epoca e pregiati affreschi. Ricordiamo:

  • lo Studiolo del Cardinale, affrescato nel 1435 Masolino da Panicale con il Paesaggio Ungherese di Veszprèm, la località dell’Ungheria dove il Cardinale fu conte e legato pontificio;
  • la Camera del Cardinale, decorata nel 1423 da un autore ignoto di scuola lombarda. Sono qui rappresentanti alberi da frutta, puttini festanti, decorazioni tardo-gotiche e motti di autori classici;
  • la Cappella di San Martino è stata abbellita da Lorenzo di Pietro – il Vecchietta nel 1437 con una Gerusalemme Celeste, gli Evangelisti, il Padre eterno in gloria d’angeli e una Crocifissione.

Il palazzo è dal 2004 sede del Museo Civico Branda Castiglioni, dove sono raccolti i preziosi lasciti del Cardinale e dei suoi discendenti. Nella Sala della Quadreria sono esposti numerosi ritratti della casata, tra i cui esponenti vi sono Papa Celestino IV e Papa Pio VIII.