Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Villa Paradeisos

Sui Colli Campigli, con vista sul lago di Varese e sulla catena della Alpi, si trova la splendida Villa Paradeisos. L’aspetto attuale risale al 1929 ma la dimora è stata ricostruita diverse volte, sin da metà Ottocento, secondo i gusti dei proprietari che l’hanno abitata. Oggi proprietà di una coppia italo-giapponese, la villa ha da poco aperto al pubblico per visite ed eventi culturali e privati.

L’edificio ha pianta quadrangolare ed ha un andamento dinamico, grazie allo sviluppo su diverse altezze. Sulle facciate sono presenti balconate con scalinate e balaustre in pietra ed altri terrazzini in ferro battuto.
Gli interni sono una continua sorpresa. Le stanze conservano arredi originali, trasferiti qui da altre abitazioni sparse per il mondo. Si trovano quindi una boiserie con caminetto e stucchi parigini, una sala da tè con un soffitto portato da una casa veneziana e una biblioteca che arriva direttamente da un castello inglese. La villa è ricca di oggetti d’arte e arredi di diverse culture, in un continuo rimando ad antico e moderno, orientale e occidentale.

Il parco

Il vero gioiello della proprietà è però il parco. Nato nel corso del XIX secolo, col tempo ha accolto nuove ed esotiche specie botaniche. Lungo i suoi viali si incontrano imponenti conifere, sequoie, cedri ma anche cipressi, betulle e querce. Donano colore e meravigliose fioriture le azalee, i rododendri e i preziosi roseti.
Il vasto parco è inoltre abbellito con statue d’epoca, un teatrino in pietra, fontane e un chiosco con affreschi Liberty. Vi si trovano anche una serra in stile vittoriano e una graziosa piscina ovale con statua in marmo.

La grande sorpresa di Villa Paradeisos è sicuramente il giardino giapponese, uno dei pochi realizzati fuori dal Giappone. Fortemente voluto dai nuovi proprietari, è stato realizzato da veri maestri e artigiani nipponici e si compone di un ruscello a cinque cascate in cui l’acqua corre sotto il camminamento sino al grande laghetto. Completo di sculture e piante nipponiche, è un’opera d’arte unica in Italia.

©Riproduzione riservata