Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Portale predisposizione PEF

Area Comuni / Area Gestori

   

In collaborazione con REF Ricerche, offriamo il supporto necessario alla redazione del PEF – Piano economico-finanziario del servizio gestione rifiuti

Premessa

La legge 27 dicembre 2017, n. 205 ha attribuito all’Autorità per l’Energia, le Reti e l’Ambiente (ARERA) funzioni di regolazione e controllo del ciclo dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati, da esercitarsi “con i medesimi poteri e nel quadro dei principi, delle finalità e delle attribuzioni, anche di natura sanzionatoria, stabiliti dalla legge 14 novembre 1995, n. 481” e già esercitati negli altri settori di competenza (energia elettrica, gas naturale, servizio idrico integrato).
Tra le diverse funzioni in ambito ambientale, ARERA detiene quella di predisporre e aggiornare il metodo tariffario per la determinazione dei corrispettivi del servizio integrato dei rifiuti e dei singoli servizi che costituiscono attività di gestione, a copertura dei costi di esercizio e di investimento, compresa la remunerazione dei capitali, sulla base della valutazione dei costi efficienti e del principio «chi inquina paga».
Inoltre, ad ARERA spetta anche il compito di approvare le tariffe definite dall’ente competente a ciò preposta per il servizio integrato.
Sulla base di queste prerogative, con delibera 443/2019/R/rif, ARERA ha emanato il Metodo Tariffario Rifiuti (MTR) con il quale vengono definiti i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento per il 2020.
Con Delibera 24 novembre 2020-493/2020/R/rif, ARERA ha poi introdotto aggiornamenti del MTR ai fini delle predisposizioni tariffarie per l’anno 2021.
Per il 2022 sarà in vigore il nuovo MTR2 che verrà deliberato da ARERA alla conclusione del processo consultivo avviato con DCO 196/2021/R/rif e proseguito con DCO 282/2021/R/rif.
Tra le novità più significative del MTR2, rispetto al precedente periodo regolatorio, riguardano:
1) Il passaggio ad un PEF pluriennale (4 anni) rispetto al tradizionale PEF annuale;
2) Una programmazione degli investimenti pluriennale (4 anni) coerente con gli obiettivi della pianificazione regionale e della programmazione nazionale;
3) Valorizzazione delle componenti a copertura dei maggiori costi derivanti dal miglioramento dei livelli di servizio;
4) Introduzione di due componenti di costo previsionale a copertura degli oneri derivanti dall’applicazione del D.Lgs. 116/2020.
Il servizio prevede una serie di attività di supporto dei Comuni nella predisposizione del Piani economico-finanziario (PEF), attraverso lo strumento di un Portale dedicato predisposto da Confservizi/UPEL.
Attraverso l’adesione al Portale, vengono forniti tre servizi specifici:
1) Supporto nella predisposizione del PEF Grezzo dei Comuni;
2) Attività di coordinamento e predisposizione del PEF Finale.

La proposta di lavoro

Il servizio si struttura su 2 attività:

Attività 1) - Supporto alla predisposizione del PEF 2022-2025 grezzo dei Comuni

Il supporto fornito ai Comuni serviti dal Gestore consisterà nelle seguenti azioni:
A. Compilazione del PEF Grezzo per il periodo 2022-2025 a partire dai dati di rendiconto al Bilancio forniti dal Comune, attraverso:
• valorizzazione delle voci di costo da inserire nel PEF Grezzo;
• valorizzazione dei cespiti afferenti al servizio rifiuti sulla base dei dati da libro cespiti;
• individuazione dei corretti driver di ripartizione dei costi comuni;
• valutazione dell’equilibrio economico-finanziario della fase del servizio gestita dal Comune, qualora presente.
B. Predisporre la determinazione tariffaria con accompagnamento alla fissazione dei parametri di sharing e di gradualità;
C. Redigere la Relazione di accompagnamento al PEF Grezzo Comune e al PEF Finale per la parte relativa alla predisposizione tariffaria.

Attività 2) - Coordinamento e finalizzazione del PEF 2022-2025 definitivo

La fase di coordinamento prevede le seguenti azioni:
A. Incontri di formazione (webinar) ai Comuni su MTR2 e sue implicazioni;
B. Realizzazione di una guida grafica a supporto della compilazione dei PEF Grezzi;
C. Predisposizione e aggiornamento di FAQ per la compilazione dei PEF Grezzi;
D. Sistematizzazione dei PEF Grezzi dei Comuni delle gestioni multi-territoriali con il PEF Grezzo del Gestore, attraverso la creazione di un PEF grezzo «aggregato»;
E. Finalizzazione del PEF definitivo con relativa analisi di sensitività, ovvero:
i. Definizione dei parametri di sharing;
ii. Definizione di eventuali parametri di gradualità e rateizzazione (spalmatura dei conguagli);
iii. Definizione del limite di crescita;
iv. Verifica dell’equilibrio economico della gestione del servizio;
v. Valorizzazione di eventuali detrazioni o di eventuali extra costi per istanza di superamento del limite tariffario;
vi. Valutazioni partite pregresse da riportare nel PEF.

Il team di lavoro

Il gruppo di lavoro sarà composto da consulenti senior e business analyst, con esperienza pluriennale in materia tariffaria nel settore dei rifiuti e negli altri settori regolati da ARERA.

Tempi

I lavori verranno avviati nel corso del mese di novembre 2021 e si concluderanno indicativamente entro il 10 dicembre 2021, condizionatamente alle attività svolte dal Committente e salvo slittamenti per cause non imputabili a noi.
A valle dell’incontro di kick-off meeting, da fissare subito dopo l’eventuale assegnazione dell’incarico, verrà definito un cronoprogramma (GANT) condiviso con i referenti aziendali al fine di dettagliare le tempistiche di svolgimento delle attività in carico al gestore e ai Comuni sotto la supervisione dei consulenti.