Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

UPEL offre assistenza in materia di certificazione del Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli Enti Locali.

Premessa

Le città metropolitane, le province, i comuni, le unioni di comuni e le comunità montane, ivi inclusi gli enti locali delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e di Bolzano, beneficiari delle risorse di cui all’articolo 106 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, all’articolo 39, comma 1, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, e all’articolo 1, comma 822, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, confluite in avanzo vincolato al 31 dicembre 2021, trasmettono, entro il termine perentorio del 31 maggio 2023, al Ministero dell’economia e delle finanze-Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, utilizzando l’applicativo web https://pareggiobilancio.rgs.mef.gov.it, una certificazione della perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica da COVID-19, al netto delle minori spese e delle risorse assegnate a vario titolo dallo Stato a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse alla predetta emergenza, ivi incluse quelle connesse ai maggiori oneri per incremento energia elettrica e gas, firmata digitalmente, ai sensi dell’articolo 24 del codice dell’amministrazione digitale (CAD) di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, dal rappresentante legale, dal responsabile del servizio finanziario e dall’organo di revisione economico-finanziaria validamente costituito ai sensi dell’articolo 237, comma 1, del decreto legislativo n. 267 del 2000, attraverso un modello e con le modalità definiti con il decreto interministeriale n. 242764 del 18 ottobre 2022.

Il Modello di certificazione

Il modello COVID-19/2022 mantiene sostanzialmente la struttura già nota del modello compilato per l’anno 2021, mettendo a confronto i dati degli anni 2022 e 2019, con la novità che gli enti dovranno attestare nella stessa certificazione anche l’utilizzo nell’anno 2022 del Fondo per l’esercizio delle funzioni degli enti locali, di cui all’articolo 106 del decreto-legge n. 34 del 2020 e successivi rifinanziamenti a copertura dei maggiori oneri derivanti dall’incremento della spesa per energia elettrica e gas, ai sensi dell’articolo 13, comma 6, del decreto-legge n. 4 del 2022, come modificato dall’articolo 37-ter, comma 1, lettera a), del decreto-legge n. 21 del 2022, e, successivamente, dall’articolo 40, comma 3-bis, lettera a), del decreto-legge n. 50 del 2022, nonché l’utilizzo nell’anno 2022 del contributo straordinario di cui all’articolo 27, comma 2, del decreto-legge n. 17 del 2022, e successivi incrementi, per garantire la continuità dei servizi erogati e ripartito fra gli enti interessati in relazione alla spesa per utenze di energia elettrica e gas.

Gli enti locali sono tenuti, inoltre, a riportare la quota parte dei contratti di servizio continuativo per maggiori spese COVID-19 sottoscritti nel 2022 e di competenza nell’anno 2023, ma limitatamente agli oneri relativi al primo bimestre 2023.

A seguito della verifica a consuntivo della perdita di gettito e dell’andamento delle spese, da effettuarsi entro il 31 ottobre 2023, il Ministero provvederà all’eventuale conseguente regolazione dei rapporti finanziari tra Comuni e tra Province e Città metropolitane, ovvero tra i due predetti comparti mediante apposita rimodulazione dell’importo.

Obiettivo

Nel contesto di riferimento, UPEL offre la propria disponibilità a fornire assistenza e supporto operativo agli Enti Locali ai fini della predisposizione della Certificazione per l’anno 2022 della perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica da COVID-19, al netto delle minori spese e delle risorse assegnate a vario titolo dallo Stato a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse alla predetta emergenza.

Il servizio proposto sarà così articolato:

  • Analisi del quadro normativo
  • Esame condiviso del nuovo modello di certificazione contenuto nel DM n. 242764 del 18 ottobre 2022
  • Ricognizione delle risorse trasferite non utilizzate e confluite nel risultato di amministrazione al 31 dicembre 2021, a titolo di fondo per l’esercizio delle funzioni degli enti locali e ristori specifici di entrata e di spesa
  • Compilazione della Sez. 1 Entrate:
    – Politica autonoma (aumenti aliquote e/o tariffe 2022 rispetto al 2019
    – Politica autonoma (riduzioni aliquote e/o tariffe 2022 rispetto al 2019)
    – Politica autonoma (agevolazioni COVID-19)
    – Perdita massima agevolazioni COVID-19 riconoscibile
    – Accertamenti 2022 di natura straordinaria/rettifiche
    – Verifica perdita di gettito Permessi di costruire
  • Compilazione della Sez. 2 Spese:
    – Maggiori e minori spese Covid
    – Contratti continuativi e finanziamento quota 2022 – 1° bimestre 2023
    – Ristori specifici di spesa e mancato utilizzo
    – Maggiori spese per beni materiali
    – Quantificazione riduzione Fondo crediti di dubbia esigibilità
    – Determinazione FPV di parte corrente e di parte capitale
  • Informazioni sulle società partecipate
  • Determinazione eventuale quota vincolata 2022 e riflessi sul bilancio 2023-2025.

UPEL si avvarrà del supporto di PERK SOLUTION SRL, società che svolge la sua attività nel campo dei servizi, della consulenza e della formazione per la Pubblica Amministrazione e le Società Pubbliche.

Per richiedere un preventivo

Compilare il modulo e inviarlo all’indirizzo email upel@upel.va.it

UPEL riserva i propri servizi agli associati e non svolge attività di consulenza ma di supporto formativo ai funzionari