Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Giornate FAI d’Autunno 2021

Sabato 16 e domenica 17 ottobre si terranno le Giornate d’Autunno del Fondo Ambiente Italiano.
La manifestazione di quest’anno è dedicata ad Angelo Maramai. Scomparso lo scorso maggio, è stato Direttore Generale dal 2009 al 2020.
Le Giornate d’Autunno sono giunte alla decima edizione e la terza durante la pandemia (se si contano anche quelle di Primavera). Il FAI ha quindi saputo dimostrare che la Cultura non sa e non vuole fermarsi.

Moltissimi gli eventi. Sono coinvolti sia i beni del FAI (aperti tutto l’anno) sia molti luoghi privati, visitabili solo in queste rare occasioni. Eccone una piccola selezione.

VARESE

Varese e la sua provincia possono essere considerati la patria del FAI. Grazie all’ente sono infatti aperti tutto l’anno Villa della Porta Bozzolo, il Monastero di Torba, la Torre di Velate e Villa e Collezione Panza. Novità di quest’anno è sicuramente la Casa Macchi a Morazzone. Da poco diventata bene FAI, la palazzina custodisce un mondo conservato nei minimi dettagli e promette un’affascinante visita nel passato.

In provincia citiamo le proposte legate a Floriano Bodrini, con la visita al Museo a lui dedicato a Gemonio e l’itinerario di Casciago. Sempre Casciago offre inoltre una passeggiata al Ponte del Diavolo e le visite alla chiesa di Sant’Eusebio, alla chiesa sconsacrata di san Giovanni e a Villa Castelbarco Albani.
Molto interessante anche l’itinerario sugli antichi insediamenti di Grantola e la visita al Kapannone di Libri ad Angera.

MILANO

Variegata l’offerta in città. In aggiunta alla Palazzina Appiani e a Villa Necchi Campiglio, beni FAI, sarà possibile ammirare gli interni di Palazzo Edison e di Villa Falck. Più particolari le proposte di visita alla Caserma dei Vigili del Fuoco, alla Caserma di Santa Barbara, al Velodromo Vigorelli, all’Archivio di Stato e all’Archivio Negroni.

BERGAMO, BRESCIA, COMO E MANTOVA

Ricco di appuntamenti il comune di Albino, in provincia di Bergamo. Sarà qui possibile visitare la chiesa romanica di san Bartolomeo, la chiesa ed ex monastero di sant’Anna e la frazione di Casale, luogo natale del pittore Giovan Battista Moroni.

La Delegazione di Brescia e il Gruppo FAI della Val Camonica hanno invece ideato delle proposte “militari”. In città si potranno infatti visitare il Bunker del Museo della Breda e la Caserma Goito, Centro Documentale dell’Esercito Italiano. A Desenzano del Garda sarà invece visitabile l’Idroscalo dell’Aeronautica Militare mentre a Sonico “La terza linea della Prima Guerra Mondiale”.
A Botticino segnaliamo invece le visite alla Cava di Botticino, al Museo del Marmo e alla graziosa chiesetta di san Faustino in Monte.

Meravigliose le ville sul Lago e in provincia di Como. Citiamo Villa Fogazzaro Roi, Villa ex Magni Rizzoli, Villa del Balbaniello, Palazzo Volta, Villa Camilla e Villa Scalabrino.

Interessante, infine, anche la proposta di Quistello. Il piccolo borgo, poco fuori Mantova, offre una visita attorno alla figura dell’artista Giuseppe Gorni, tra musei diffusi e cantine vinicole.

Sul sito del FAI sono disponibili tutti gli eventi, a cui si rimanda per le modalità di fruizione.
Ricordiamo che tutte le iniziative si terranno nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie.