Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Chiesa di Santa Maria Assunta

Preesistente al XII secolo, l’attuale chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta risale alla seconda metà dell’Ottocento, quando l’edificio fu completamente ricostruito. La struttura si compone di pianta a croce greca ad aula unica, con cappelle laterali, ampia cupola e abside semicircolare. Imponente l’esterno, con facciata a capanna e i volumi del transetto che sporgono sui fianchi.

La chiesa è introdotta da uno scenografico sagrato, con scalinata e balconata con pennacchi su brevi pilastri. La facciata è in stile neoclassico, con bugnato angolare, portale architravato con frontone triangolare e vetrata artistica a lunetta con la rappresentazione dell’Assunzione. Corona la superficie un grande timpano, decorato con il triangolo raggiante con l’occhio di Dio. A lato del coro si innalza il campanile, con fusto intonacato e copertura a cupola estradossata con pinnacoli agli angoli. Nella torre sopravvivono sezione dell’antico campanile romanico del XI – XII secolo.

Ricco l’apparato decorativo, con lesene in marmo, colonne con capitelli dorici e fregi decorativi nel cornicione. La cupola è interamente affrescata con l’Assunzione della Vergine in cielo e nei pennacchi sono rappresentanti gli Evangelisti. Nel catino absidale è raffigurata l’effigie di Dio padre e ai lati del coro sono collocati due pulpiti lignei dorati con confessionali.
La chiesa conserva inoltre le statue di Santa Agnese, Santa Teresa del Bambin Gesù, San Giuseppe e Sant’Antonio e poli liturgici nel presbiterio in marmo bianco realizzati da Floriano Bodini del 2004.