Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Battistero di San Giovanni Battista

Alle spalle della Basilica e della Torre del Bernascone sorge il Battistero di San Giovanni Battista. L’edificio attuale risale al XII – XIII secolo ed è stato costruito su un precedente battistero di pianta esagonale, eretto nel VII – VIII secolo. Della primitiva struttura rimane tuttavia solo la vasca battesimale a immersione.

Il battistero ha una pianta rettangolare, creata dall’unione di due aule quadrangolari. La facciata, a capanna, è rivestita in pietra chiara e incorniciata da due lesene. Il portale d’ingresso, leggermente strombato, è sormontato da un affresco a lunetta, rappresentante la Madonna col Bambino e San Giovanni Battista. Ai lati si trovano due grandi monofore mentre in alto un oculo centrale e una statua del santo.

Al centro dell’aula si trova la grande vasca monolitica di forma ottagonale risalente al XIII secolo. Rivestita con dei bassorilievi, la fonte è giunta incompleta ma è comunque ritenuta uno dei capolavori del battistero. Tra i dettagli ricordiamo i volti, il panneggio delle vesti e il particolare del cartiglio in mano all’Apostolo Simone. L’antica fonte battesimale scavata nel pavimento è visibile sotto la vasca.
Sulla parete meridionale si trova il grandioso affresco con le due teorie dei santi sovrapposte, attribuite al Maestro della Tomba Fissiraga. Dello stesso artista è anche la Crocifissione sull’arco trionfale.
Il presbiterio, leggermente sopraelevato, conserva ulteriori tracce di affreschi. Sulla parete sinistra è riconoscibile una Madonna del latte, datata al 1320. Al centro, spicca la cinquecentesca pala d’altare raffigurante San Giovanni Battista, San Vittore e la Madonna che allatta il Bambino.

©Riproduzione riservata