Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Anci, richiesta al Ministro Brunetta: “Si proceda con assunzioni straordinarie con regole semplificate”

“La necessità di poter procedere urgentemente ad assunzioni straordinarie con regole semplificate”: questa l’esigenza che il presidente dell’Anci Antonio Decaro rappresenta in una lettera inviata al ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, alla quale allega un documento elaborato dall’Associazione.
Decaro ricorda il ruolo dei Comuni “per la ripresa socio-economica e la competitività del Paese” e come “le politiche per il personale della P.A ed in particolare dei Comuni e delle Città Metropolitane, assumono un ruolo determinante e strategico, soprattutto alla luce delle maggiori competenze e professionalità richieste per attuare i progetti del Recovery Plan”. Malgrado questo “sono i Comuni e le Città Metropolitane che, negli ultimi 12 anni, hanno perso circa il 25 per cento del loro capitale umano”. Da qui la richiesta di Decaro, che si dice pronto ad incontrare il ministro, di procedere al “reclutamento straordinario di personale dedicato anche all’attuazione del Piano Nazionale di ripresa e resilienza, in deroga alle regole vigenti, e forte semplificazione delle procedure assunzionali”. Il documento evidenzia come la disciplina normativa in materia di personale degli Enti locali sia caratterizzata da un livello di stratificazione normativa che ha superato da tempo la soglia di criticità. Se nell’anno 2020 doveva attuarsi l’auspicato cambio di rotta, con il superamento del
paradigma dal turn-over e l’introduzione della regola della sostenibilità finanziaria, con l’obiettivo di consentire una manovra espansiva ai Comuni con bilanci solidi, i dubbi applicativi generati dalla perdurante vigenza delle regole e limitazioni precedenti alla nuova disciplina hanno fortemente condizionato le potenzialità del nuovo sistema.

 

News autorizzata da Perksolution